AssociazioniComunicato Stampa

Una proposta di piattaforma per la riforma della Legge 164/82

By 13 Febbraio 2020 5 Marzo, 2020 No Comments

Risultato immagini per depatologizzazione trans

Il MIT lancia la piattaforma per l’auto-determinazione delle persone trans nell’affermazione di genere

Di recente l’organizzazione mondiale della sanità ha eliminato dalla classificazione mondiale delle malattie la cosiddetta disforia di genere. Oggi le persone trans non sono più malate ma portatrici di diritti alla pari di tutti gli altri.

Attualmente le procedure previste dalla legge per la rettifica anagrafica sono lunghe e dispendiose, prevedono una causa in tribunale e gravosi prerequisiti che limitano l’auto-determinazione e i diritti  umani della persona.

Il Consiglio d’Europa ha raccomandato agli Stati membri di snellire e velocizzare le procedure per la rettificazione anagrafica, garantire l’accesso al supporto medico sulla base del consenso informato e rispettare il diritto al rispetto della vita privata e alla parità di trattamento delle persone trans. Per le persone intersex, il Parlamento europeo ha raccomandato di abolire trattamenti chirurgici su soggetti non consenzienti e di consentire procedure flessibili di registrazione del sesso all’anagrafe, fino a quando l’interessat* non sia in grado di auto determinarsi nel genere di elezione.

Con questa piattaforma, il Mit apre un percorso di dibattito e approfondimento a tutte le componenti del mondo associativo, istituzionale e della società civile in generale. Invita chiunque abbia a cuore i temi della libertà, dei diritti e dell’autodeterminazione a discutere e sostenere la piattaforma in ogni sede, con lo scopo di riformare la normativa esistente per mettere fine a diagnosi mediche non più giustificate, trattamenti medici obbligatori e procedure autorizzative lente e costose. Per leggere la piattaforma clicca qui

Promuovono la piattaforma insieme al MIT:

 

Consultorio Transgenere

Associazione Transessuale Napoli

Sunderam Identità Transgender Torino

Gender X

Azione Trans

Mixed LGBTI

 

Aderiscono:

MALA Consilia

Associazione d’iniziativa LGBT+ STONEWALL

Comitato Antinoo Arcigay Napoli

Associazione Libellula

Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli

Rete Lenford Avvocatura Diritti LGBTI

PLUS Onlus Persone Sieropositive LGBT

Comitato per i Diritti Civili dell Prostitute

Collettivo Prisma LGBTQ+ (Massa-Carrara)

Associazione Radicale Certi Diritti

Pagina satirica Porella Cuccarini La Guerra Dei Cloni

Associazione Boramosa

Arci

IAM – Intersectionalities And More

 

 

Firmano a titolo personale:

Ottavia Voza, Attivista

Giovanni Guercio, Avvocato

Cristina Leo, Assessora Politiche Sociali VII Municipio Roma Capitale

Laurella Arietti, Attivista

Tommy Ditano, Attivista

Francesco Lepore, Giornalista

Pia Covre, Attivista

Paola Guazzo, Attivista

Pasquale Ciano, Attivista

Eliana Como, Sindacalista Direttivo Nazionale CGIL

Maria Grazia Sangalli, Avvocato

Per contatti e adesioni scrivere a info@mit-italia.it

 

Leave a Reply

Sostieni il MIT

Hai diversi modi per dare il tuo contributo al MIT
  • 5 per mille

    5 per mille

    donando il 5 per mille dell’imposta IRPEF. Il dato da indicare è il nostro Codice Fiscale: 92030980376.

  • Bonifico

    Bonifico bancario

    Puoi effettuare una donazione tramite IBAN a: Movimento Identità Trans - Banca Prossima spa - Codice IBAN: IT 36 B 03359 01600 100000062737 o direttamente in sede negli orari di apertura.

  • PayPal

    Dona su Pay Pal

    Altrimenti puoi fare una donazione in piena sicurezza con PayPal o la tua carta di credito.

     
Richiedi la tua tessera del MIT